Bonus ristrutturazioni, l’Agenzia delle Entrate aggiorna le linee guida

Nella guida aggiornata sul Bonus ristrutturazioni 2018 l’Agenzia delle Entrate ha inserito le novità sull’invio dati all’Enea.

Il Bonus Ristrutturazioni è attivo fino al 31/12/2018. Esso prevede detrazioni fiscali pari al 50% del costo degli interventi (fino a massimo 96.000 €). La Legge di Bilancio 2019 ne prevede la proroga fino al 31/12/2019, tuttavia non è ancora stata approvata.
Il Bonus può essere fruito da chiunque ristrutturi casa entro la fine dell’anno. Vi ricordiamo che per capire quali interventi siano oggetto di detrazione fiscale, potete leggere la nostra guida “sintetica”.

In data 23/11/2018 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida sul Bonus Ristrutturazioni aggiornata all’invio dei dati all’Enea. Infatti, per gli interventi di ristrutturazione completati nel 2018 che prevedano risparmio energetico, bisogna inviare la relativa documentazione sulla piattaforma Enea per ottenere l’agevolazione.

Quali interventi di ristrutturazione sono soggetti all’obbligo della trasmissione dati su Enea?

Ecco un elenco degli interventi soggetti ad obbligo:

  • serramenti comprensivi di infissi;
  • coibentazioni delle strutture opache;
  • installazione o sostituzione di impianti tecnologici (collettori solari, generatori di calore con caldaie a condensazione, pompe di calore, sistemi ibridi, microcogeneratori (Pe<50kWe), scaldacqua a pompa di calore, generatori di calore a biomassa, sistemi di contabilizzazione del calore, sistemi di termoregolazione e building automation e impianti fotovoltaici);
  • elettrodomestici, ma solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 01/01/2017, (ad esempio: forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici).

I dati devono essere trasmessi entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Non è ancora chiaro, nonostante la pubblicazione della guida aggiornata dell’Agenzia delle Entrate, se l’omissione dell’invio dei dati sulla piattaforma Enea faccia perdere il diritto alla detrazione.